X

Tempo di lettura < 1 minuto

Un evasore totale, così definito dalla Finanza, è stato scoperto a Crotone a seguito d un controllo su dei contributi per l’acquisto di un capannone. Avrebbe nascosto al fisco ben 5 milioni di euro

CROTONE – La Guardia di Finanza ha scoperto e denunciato un evasore totale che, secondo quanto ricostruito dalle Fiamme gialle, nel tempo aveva sottratto al fisco 5 milioni di euro. Il rappresentante legale di una società crotonese, operante nel settore dei servizi, era stato già denunciato dai finanzieri per truffa ai danni dello Stato, per aver beneficiato illecitamente di un finanziamento pubblico.

Nello specifico, l’impresa aveva chiesto l’erogazione, per l’acquisto di un capannone, di 600 mila euro, attraverso l’utilizzo di false fatture. Le Fiamme gialle hanno quindi inoltrato la segnalazione al Ministero dello Sviluppo Economico sia per il blocco dell’intero progetto che per l’avvio della procedura di recupero dell’indebito contributo erogato, mentre l’immobile è stato sottoposto a sequestro.

L’ulteriore attività ispettiva, però, ha fatto emergere che il rappresentante legale dell’impresa aveva anche disatteso gli obblighi di dichiarazione e versamento delle imposte dovute, motivo per cui la società è stata sottoposta a una verifica fiscale generale da cui è emerso che l’effettivo volume d’affari era ben diverso da quello dichiarato. In pratica, l’uomo, secondo i finanzieri, aveva omesso nella contabilità numerose operazioni bancarie. Nel complesso, la verifica fiscale ha consentito di constatare la mancata dichiarazione di elementi reddituali per 5 milioni di euro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares