X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

A Cirò Marina due fratelli sono stati aggrediti. Ad un certo punto sono stati sparati anche alcuni colpi di pistola

CROTONE – I carabinieri della stazione di Cirò Marina e del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto due pregiudicati ed un incensurato coinvolti in un’aggressione culminata con l’esplosione di alcuni colpi di pistola.

Un uomo di trent’anni, infatti, per motivi economici, ha aggredito due fratelli, trentenni anch’essi, residenti a Cirò Marina. Uno dei due veniva pure colpito al capo col manico di legno di un’ascia riportando una vistosa ferita. L’altro fratello, a quel punto, con un’asta in ferro, iniziava a colpire l’autovettura dell’aggressore. Nel clima di tensione creatosi quest’ultimo ha estratto una pistola con la quale ha sparato alcuni colpi all’indirizzo del primo aggressore e di un suo congiunto accorso in suo aiuto. I proiettili per fortuna non hanno colpito nessuno.

I Carabinieri hanno tratto in arresto i protagonisti della lite per tentato omicidio, lesioni personali e danneggiamento. I due fratelli sono stati portati al carcere di Crotone, per la terza persona coinvolta invece sono stati disposti gli arresti domiciliari. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares