X

La droga sequestrata

Tempo di lettura 2 Minuti

CIRÓ MARINA – Un ritrovamento importante che ha portato ad un sequestro di droga e alla scoperta di due nascondigli quello messo a segno a Cirò da parte dei Carabinieri della Compagnia che rispondono agli ordini del capitano Alessandro Epifanio, che si aggiunge a quello già eseguito nella giornata di ieri (LEGGI).

I militari hanno effettuato alcune perquisizioni nel centro storico di Cirò alla ricerca dei nascondigli della droga. Gli investigatori, coadiuvati dal personale del Nucleo Carabinieri Cinofili di Vibo Valentia, hanno ispezionato alcune vie del centro storico perquisendo alcune abitazioni abbandonate. È qui che, tra le fitte stradine che si snodano come un labirinto sulla collina di Cirò, i Carabinieri hanno individuato due nascondigli della droga fulcro dell’attività di spaccio nel piccolo centro e nei paesi limitrofi del cirotano.

Il primo nascondiglio, situato nel sottoscala di un abitazione abbandonata, conteneva infatti alcune sostanze da taglio che, aggiunte alla cocaina pura, vengono utilizzate per confezionare le dosi al fine di moltiplicare esponenzialmente il ricavato dell’attività illecita aumentandone il peso e la quantità. Unitamente a tali sostanze venivano trovate inoltre svariate buste in plastica usate per il confezionamento ed un bilancino di precisione. Nello stesso luogo inoltre veniva ritrovato il caricatore di una pistola semiautomatica calibro 9 unitamente a tre proiettili dello stesso calibro, segnale che oltre alla droga i nascondigli servivano anche per nascondere armi clandestine.

Nel proseguo delle perquisizione invece, in un’altra casa abbandonata probabilmente utilizzata quale laboratorio, è stato ritrovato, accuratamente nascosto al di sotto di alcuni detriti, un involucro impermeabile in plastica contenete ben 560 grammi di cocaina del valore al dettaglio stimabile in circa 33.500 euro. Nello stesso luogo i Carabinieri ritrovavano anche una busta in plastica contenete 510 grammi di marijuana del valore stimato di poco più di 5.000 euro. Venivano inoltre repertati oggetti riconducibili alla lavorazione ed al confezionamento delle dosi di stupefacente.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares