Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

È scattato il deferimento per riciclaggio nei confronti di due cognati. Indagini ancora in corso per verificare il coinvolgimento in altri reati analoghi

CROTONE – I Carabinieri di Caccuri (Crotone) sono intervenuti a seguito di furto presso un imprenditore agricolo di Castelsilano, nel Crotonese, che lo scorso 28 giugno aveva subito un furto di attrezzatura presso la propria azienda.

A conclusione dell’attività investigativa i militari dell’Arma hanno deferito due uomini, noti alle forze dell’ordine per analoghi reati, per riciclaggio.

I due, un disoccupato trentasettenne di San Giovanni in Fiore e suo cognato, sessantunenne di Castelsilano, sono ritenuti responsabili di aver versato presso una ditta di recupero materiale ferroso sita a Crotone, in località Zigari Passovecchio, una benna spazzaneve in ferro con agganci per pala meccanica, provento del furto consumato qualche giorno prima.

La refurtiva, prima che fosse ostacolata definitivamente l’identificazione della sua provenienza delittuosa, è stata recuperata e restituita all’avente diritto. Le indagini dei Carabinieri sono ancora in corso per verificare il coinvolgimento dei due in ulteriori analoghi reati.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •