X

Il cantiere dove è avvenuta la tragedia

Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – Salgono a tre le vittime dell’incidente sul lavoro avvenuto lo scorso 5 aprile sul lungomare di Crotone (LEGGI LA NOTIZIA) dove l’improvviso crollo di un muro ha provocato la morte di due operai e il ferimento di un terzo.

 

Mario De Meco, 56 anni, di Isola Capo Rizzuto, aveva riportato una grave frattura al bacino e la rottura della vescica e dopo un primo ricovero all’ospedale di Crotone era stato trasferito a Catanzaro dove è morto nel pomeriggio di oggi per sopravvenute complicazioni.  

 

De Meco, capo squadra in cantiere, delegato della Cigl, quel giorno stava lavorando al prolungamento del lungomare cittadino quando un vecchio muro di cemento armato gli crollò addosso.

Nell’incidente persero la vita Giuseppe Greco, 51 anni, anche lui di Isola Capo Rizzuto come De Meco, e Dragos Chiriac, rumeno di 35 anni. Tanta gente partecipò ai funerali delle prime due vittime (LEGGI), mentre i sindacati protestarono per le troppi morti bianche (LE REAZIONI DEI SINDACATI).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares