X
<
>

Condividi:

CROTONE – È originario di Crotone il vicequestore aggiunto Giuseppe Accroglianò, sospeso dal servizio in quanto non è vaccinato, come previsto dalle normative per docenti e forze dell’ordine entrate in vigore il 15 dicembre scorso.

Numero due delle Volanti della Questura di Bologna, il funzionario si sarebbe reso protagonista di un episodio all’hub vaccinale di Casalecchio dove, secondo un modus operandi rodato dai No-vax, avrebbe posto moltissime domande al medico di turno con l’effetto di creare coda per gli utenti e un’interruzione di pubblico servizio.

Accroglianò si era peraltro presentato con un avvocato al seguito. Non soddisfatto delle risposte alle sue domandi incalzanti, il poliziotto avrebbe chiamato il 112. Altra strategia spesso adottata dai No-vax con l’intento di fare perdere tempo e dimostrare che il medico non sarebbe preparato e non è in grado di vaccinarli. Intanto, si formano lunghe code.

Il provvedimento della Questura è scattato, comunque, per la mancata vaccinazione e non per l’episodio dell’hub. La vicenda sembra destinata a far discutere molto.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA