X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – Una signora di 61 anni, residente in provincia di Piacenza, nel mese di luglio 2020, ha comprato per 800 euro un tosaerba dopo aver visto un annuncio di vendita su un social network, pagandolo con una ricarica Postepay.

Ma quando il pacco con il tosaerba non è arrivato, ha cercato di contattare i due venditori, che, tra l’altro, per convincerla ad effettuare l’acquisto le avevano inviato sulla sua utenza cellulare due fotografie di documenti d’identità, di due persone che non avevano nulla a che fare col raggiro. Al telefono non hanno risposto e si sono resi irreperibili.

A quel punto la donna si è rivolta ai carabinieri della Stazione di Pianello Val Tidone denunciando l’accaduto. I militari, avviata subito l’indagine, dopo alcuni accertamenti, sono riusciti a risalire alla vera identità dei due autori del raggiro.

Si tratta di due uomini di 35 e 29 anni, residenti a Crotone, entrambi con precedenti penali, che sono stati denunciati per truffa e sostituzione di persona.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares