X
<
>

Tribunale di Crotone

Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – Tredici anni di reclusione. E’ la condanna inflitta dal Tribunale penale di Crotone al maresciallo Carmine Greco, già comandante della Stazione Forestale di Cava di Melis, competente su una vasta area del Parco nazionale della Sila, nonché ex consigliere dei ministri dell’Ambiente Clini e Galletti.

I giudici hanno riqualificato in concorso esterno in associazione mafiosa l’accusa di partecipazione ad associazione mafiosa. Gli altri reati per i quali Greco è stato condannato sono quelli di rivelazione di segreti, omissioni d’atti d’ufficio e favoreggiamento.

In una precedente udienza il pm Antimafia Paolo Sirleo aveva chiesto 16 anni. Greco era difeso dagli avvocati Franco Sammarco e Antonio Quintieri.

Le accuse mosse a Greco hanno creato non poco scalpore, compreso quelle relative ad indagini preconfezionate per incastrare una dirigente di Calabria Verde (LEGGI TUTTI I DETTAGLI).

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares