X
<
>

Una scena di violenza tra minorenni

Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – La famiglia di un minore di Crotone picchiato da un coetaneo ha presentato denuncia per lesioni e per cyberbullismo.

L’episodio si riferisce a un violento pestaggio che, filmato, è poi divenuto virale tramite Whatsapp e social (LEGGI LA NOTIZIA).

La questura di Crotone ha individuato in poche ore tutti i protagonisti, sedicenni e diciassettenni del capoluogo, portando la vicenda al vaglio della procura del Tribunale dei minori di Catanzaro. L’accusa è di lesione nei confronti dell’aggressore e di concorso per chi ha osservato o filmato senza interrompere la violenza.

Il padre del giovane “picchiatore”, uno sportivo molto noto di Crotone, ha chiesto scusa per il comportamento del giovane. La novità delle ultime ore è la denuncia del cyberbullismo.

“La diffusione del video – ha commentato l’avvocato difensore della famiglia – ha amplificato le conseguenze psicologico del minore. Per questo i genitori del ragazzino picchiato selvaggiamente con pugni e calci mentre mentre era già a terra ha deciso di procedere anche contro chi ha diffuso il video e chi lo ha pubblicato su alcune testate”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares