X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – I militari del nucleo di polizia economico-finanziaria della guardia di finanza di Crotone, a conclusione di un’indagine coordinata dalla procura della Repubblica di Crotone, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo, emesso dal competente Ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari, con cui è stato disposto il sequestro di beni e disponibilità finanziarie, per 238mila euro nei confronti di un avvocato crotonese, denunciato per il reato di dichiarazione infedele.

Sono stati sequestrati due conti correnti, un libretto a risparmio nominativo e due immobili.

L’attività scaturisce da una verifica fiscale dalla quale è emerso che il legale ha fatto transitare sui propri conti correnti, negli anni dal 2015 al 2018, somme di denaro notevolmente superiori rispetto a quelle riportate nelle rispettive dichiarazioni fiscali.

L’analisi dei flussi finanziari, agevolata anche da una segnalazione di operazioni sospette pervenuta dal nucleo speciale di polizia valutaria, ha permesso di accertare la sottrazione all’erario di redditi per 1.265.747 euro, con una conseguente evasione d’imposta pari a 886.985 mila euro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares