X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – I poliziotti della Squadra mobile di Crotone hanno arrestato l’uomo che, mercoledì notte, ha accoltellato, ferendolo gravemente, un 32enne della città pitagorica.

L’episodio era avvenuto sul lungomare di Crotone, e la vittima, dopo essere giunta al pronto soccorso dell’ospedale sulle sue gambe, era stata trasferita al nosocomio di Catanzaro per via della gravi condizioni in cui versava.

L’uomo, Giuseppe Esposito, di 34 anni, gestore di un bar sul lungomare di Crotone, è accusato del tentato omicidio di Francesco Sulla, di 32 anni, ricoverato in prognosi riservata nell’ospedale di Catanzaro.

L’aggressione è avvenuta la sera di mercoledì 15 gennaio. Il fermo si è reso necessario perché Esposito stava tentando di scappare. L’uomo, residente ad Isola Capo Rizzuto, infatti, è stato fermato mentre stava mettendo la valigia in auto per partire. Ha confessato l’aggressione consegnando l’arma con la quale ha ferito Sulla – un tagliaunghie di grosse dimensioni – e facendo recuperare gli abiti usati al momento del ferimento che aveva gettato in un cassonetto.

L’aggressione, secondo le indagini della mobile, è giunta al culmine di una lite per motivi passionali. Alla individuazione di Esposito gli investigatori sono giunti grazie ad un testimone ed alle immagini della videosorveglianza che mostrano una sorta di inseguimento tra le auto dei due protagonisti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares