X
<
>

Parte dei botti abusivi sequestrati

Condividi:

CIRO’ MARINA (CROTONE) – I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Cirò Marina hanno deferito in stato di libertà per “fabbricazione o commercio abusivo di materie esplodenti” due persone.

Si tratta di W.Z., 44enne, incensurato, e P.K., 43enne, con precedenti di polizia, titolari di due esercizi commerciali per la vendita di casalinghi, giocattoli e abbigliamento ubicati a Cirò Marina.

I due, nell’ambito dei controlli disposti in occasione delle correnti festività per frenare il commercio abusivo di artifizi pirotecnici, sono stati sottoposti a delle verifiche venendo trovati in possesso, il primo di un centinaio di “fuochi d’artificio”, del peso di circa 5 chili, mentre il secondo di più di 300 analoghi artifizi, per un peso di poco superiore ai 37 chili, appartenenti alle categorie F2-F1, detenuti nei detti negozi e posti alla vendita senza la prevista licenza di polizia.

Al termine degli accertamenti, i carabinieri hanno sottoposto a sequestro il materiale rinvenuto, affidandolo in custodia giudiziale, in attesa della sua distruzione, a un’armeria del luogo autorizzata.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA