X
<
>

Il palazzo comunale di Crotone

Tempo di lettura 2 Minuti

CROTONE – A partire da lunedì 16 novembre saranno effettuati i primi millecinquecento test rapidi gratuiti, destinati a fasce deboli della città. Lo comunica il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce spiegando che si tratta di «uno strumento di prevenzione contro il diffondersi del contagio che si fonda sul coordinamento degli interventi e la sinergia con Azienda sanitaria provinciale e privati».

Da lunedì 16 novembre, grazie alla disponibilità del Marrelli Hospital, saranno effettuati i primi cinquecento tamponi antigenici eseguiti nella struttura. Sempre lunedì il presidente dell’Fc Crotone, Gianni Vrenna, consegnerà al comune i mille tamponi antigenici che aveva promesso e che da martedì saranno disponibili per la campagna di screening. In questo caso la parte sanitaria sarà gestita dal personale delle squadre Usca dell’Azienda sanitaria provinciale dirette da Maria Pompea Bernardi. La stessa Azienda sanitaria provinciale ha messo a disposizione, per effettuare i test rapidi, la struttura di via Botteghelle che sarà attiva da martedì.

Le persone che saranno sottoposte a test rapido verranno contattate dalla società “Sales Solution” che ha messo a disposizione un servizio di outbound. Nella circostanza saranno contattate le persone a reddito zero che nei mesi scorsi hanno usufruito dei buoni spesa per l’emergenza covid. I soggetti interessati riceveranno una telefonata per recarsi nel le strutture dove gratuitamente si potranno sottoporre al test rapido.

«Si avvia la campagna di screening per la prevenzione del contagio – ha detto il sindaco Voce guarito dal Covid – che l’amministrazione intende ampliare il più possibile. Partiamo, come giusto che sia, dalle fasce più deboli della popolazione che non hanno la possibilità di sostenere il costo di un test rapido. In questo piano destinato a fronteggiare l’emergenza coronavirus, sono importanti due fattori: il coordinamento degli interventi e la sinergia tra tutti i soggetti interessati. Oltre, naturalmente, alla collaborazione dei cittadini. Mai come ora bisogna attenersi alle regole fondamentali di prevenzione e alle fonti ufficiali. Ringrazio, oltre all’Asp. di Crotone, Marrelli Hospital e Sales Solution così come rinnovo il ringraziamento alll’Fc Crotone per la sensibilità e disponibilità. Questo è il senso di unità e solidarietà che una comunità deve dare in frangenti come questi».

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares