X
<
>

La barca a vela intercettata dalla Guardia di Finanza

Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – Alle prime ore di oggi unità navali della Guardia di Finanza hanno intercettato, verso le ore 4,40, una barca a vela in navigazione alla volta della costa italiana, già segnalata, nelle ore precedenti da un aereo della Guardia Costiera svedese operante in ambito Frontex. A poche miglia da Capo Colonna è stata raggiunta la barca a vela, un 13 metri battente bandiera statunitense inequivocabilmente diretto verso la costa dove i responsabili del traffico contavano, come in situazioni analoghe, di darsi alla fuga e far perdere le proprie tracce, una volta sbarcati.

I militari hanno sorpreso alla conduzione dell’imbarcazione due uomini di nazionalità russa, i quali, vista l’impossibilità di darsi alla fuga o confondersi con i trasportati, si sono dimostrati collaborativi e hanno seguito gli operanti della Guardia di Finanza, che hanno scortato la barca vela sino al vicino porto di Crotone.

In porto, dove sono giunti poco dopo le 8, sono iniziate subito le operazioni di polizia tese a mettere a disposizione dell’autorità giudiziaria i 2 sospetti, acquisire a bordo elementi utili circa l’organizzazione del traffico, che sarebbe iniziato da Antalya in Turchia quattro giorni fa, e per identificare e assistere i migranti, 52 persone fra cui anche alcune donne e minori, di provenienza irachena e iraniana, con tutte le cautele del caso, anche in relazione alla situazione della pandemia in atto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares