X
<
>

I festeggiamenti della comunità marocchina

Tempo di lettura < 1 minuto

CUTRO (CROTONE)– Nel rispetto delle misure anti contagio, la comunità marocchina ha iniziato i festeggiamenti per il 18esimo compleanno del principe Moulay Hassan, il figlio primogenito di Muhammad VI, erede al trono del Regno del Marocco.

Una manifestazione particolarmente sentita dalla comunità marocchina che annualmente celebra il trono di re Mohammed VI.

L’iniziativa è stata promossa dall’associazione Anis, attorno a cui si raccoglie la nutrita comunità da anni perfettamente integrata.

Cutro città dell’accoglienza e dell’integrazione, dunque.

Il rapporto di amicizia col Marocco si è rafforzato negli anni scorsi grazie anche alle visite istituzionali compiute dall’ex vicesindaco Anna Battaglia che oggi è il referente per le pubbliche relazioni dell’Anis.

«Ringraziamo le persone vicine e lontane che ci hanno aiutato nella celebrazione dei festeggiamenti», ha detto Mustapha Ashik, l’attivissimo presidente dell’associazione che nelle settimane scorse si era distinta per aver ripulito strade ricolme di rifiuti.

Alla manifestazione è intervenuto l’avvocato Luigi Colacino, legale di Mustafa El Aoudi, l’ambulante marocchino che dinanzi all’ospedale di Crotone salvò una dottoressa mentre veniva aggredita e che per il suo gesto eroico è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA