Tempo di lettura 4 Minuti

CROTONE – La sfida tra Crotone e Juventus, che ha suscitato l’entusiasmo di numerosi tifosi bianconeri oltre che crotonesi giunti nella città di Pitagora per la partitia di recupero di Serie A, si è chiusa a favore della capolista che ha, così, confermato i pronostici.

LEGGI DEI PREPARATIVI DELL’INCONTRO E DELL’ENTUSIASMO DEI TIFOSI

Ma se è vero che la Juventus ha vinto convincendo l’incontro è anche vero che il Crotone ha lottato fino all’ultimo riuscendo ad arginare per due terzi del match gli attacchi dei bianconeri. È stato Mandzukic a sbloccare la partita al 60esimo minuto. Nella prima frazione di gioco il Crotone si è arroccato nella propria metà campo, rendendo difficile la vita agli juventini che, a parte un rigore non dato a Dybala per un intervento di Mesbah in area e a un salvataggio di Ferrari sulla linea, hanno avuto poche occasioni di dare concretezza alla loro superiorità in campo, in pratica si è giocato a una porta, ma la Juve non è riuscita a spuntarla su un Crotone chiuso e ordinato.

GUARDA IL VIDEO DELL’INIZIO DELL’INCONTRO E I CORI DEI TIFOSI

Nel secondo tempo, però, la situazione cambia e la squadra di Allegri è riuscita a prendere in mano il bandolo del gioco e a domare quello che si era rivelato un avversario pervicace, coraggioso, ma nettamente inferiore, come certifica la stessa classifica. Nella ripresa la squadra di Nicola ha tentato qualche tiro da lontano (Stoian), ma si è stazionata spesso in nella propria, con mischie furibonde. Higuain ha tentato qualche colpo di testa, in generale si è vista una Juve più “creativa”. E al 15′ è arrivato il gol: Bonucci ha aperto sulla destra su Alves che ha crossato, Asamoah ha toccato di testa, Cordaz ha respinto vicino il palo alla sua destra e Mandzukic da posizione difficile ha infilato rasoterra. Falcinelli ha chiamato poi in causa Buffon, ma invano. Allegri, temendo cali di tensione, ha fatto entrare Pjanic al posto di Khedira. Nicola ha risposto con Acosty per Sampirisi. Ma ha preso al 29′ il secondo gol da Higuain che ha ricevuto da Rincon in area, si è allargato a destra, ha evitato Cordaz e ha infilato il gol numero 16 di questa stagione. C’è stata una trattenuta di Rugani su Falcinelli in area non sanzionata, come l’intervento di Mesbah su Dybala. Barzagli ha sostituito Dani Alves. Pjanic ha fatto tremare la traversa con una girata su cross di Barzagli. 

GUARDA I RISULTATI DELL’ULTIMO TURNO
E LA CLASSIFICA AGGIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE A

A chiudere l’incontro sul definitivo 2-0 è stato Higuain che ha sfruttato il calo psicologico del Crotone dopo la prima rete. Da segnalare anche che Pjanic ha colpito una traversa nel finale.

Il commento di Davide Nicola

«Non ci piace mai perdere ma accettiamo il risultato, sapevamo di giocare contro la Juventus». Il tecnico del Crotone, Davide Nicola, ha poco da rimproverare ai suoi dopo lo 0-2 contro i bianconeri nel recupero della 18esima giornata, ed evidenzia come «la forza della Juve non la scopriamo noi, la strategia di oggi era lavorare sulle traiettorie di passaggio e cercare di ripartire. Ci è mancata la qualità nelle ripartenze ma i ragazzi hanno fatto la partita che dovevano fare, cercando di rendere difficile la vita alla Juve e resistere il più possibile per poi magari trovare lo spunto vincente. Siamo comunque rimasti in partita fino alla fine per quelle che sono le nostre qualità». Per il futuro i calabresi dovranno incontrare Roma e Atalanta «un tour de force – ha concluso Nicola – contro squadre fortissime, la Roma non è da meno della Juve ma come sempre ci prepareremo per cercare di fare dei punti, sfruttando quello che riusciamo a creare ed essere più ordinati e aggressivi nei momenti chiave. La salvezza? Non serve guardare il calendario ma crederci pur sapendo di essere una realtà particolare. Ma non è detto che non sia possibile e ci giocheremo le nostre carte fino alla fine e poi faremo i conti».

Le note di colore della sfida e la passione dei tifosi

Quello che i tifosi sugli spalti potranno raccontare della partita è proprio di come i calabresi hanno fatto faticare e non poco la Juventus capolista. Tantissimo l’entusiasmo dei tifosi, alcuni dei quali sono giunti allo stadio Ezio Scidaverla con le magliette sull’avvenimento: “C’ero anch’io a Crotone-Juventus”.

Ma, al di là della gioia dei tifosi, resta l’amarezza per un’altra partita persa che rende ancor più problematica la situazione di classifica del Crotone del tecnico Davide Nicola.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •