X
<
>

Stoian, autore del gol

Tempo di lettura 2 Minuti

CROTONE – Il Crotone si arrende anche al Cagliari (1-2) e le speranze di rimonta salvezza dei calabresi si affievoliscono. Gli isolani, invece, ringraziano Borriello, ancora una volta decisivo.

Partenza aggressiva dei padroni di casa, che passano in vantaggio al 10’. Trotta si avventa su un rinvio difettoso di Bruno Alves e imbecca Stoian, che dalla sinistra batte Gabriel con un perfetto diagonale mancino. Il Cagliari accusa il colpo e potrebbe capitolare nuovamente al 19′: Falcinelli si incunea in area e lascia partire un velenoso tiro-cross su cui Acosty non riesce ad avventarsi per un soffio.

Al 33′, però, la squadra di Rastelli trova il pari. Traversone di Isla dalla destra, Dos Santos non è impeccabile e Joao Pedro può sparare a rete dall’altezza del dischetto. All’intervallo si arriva sull’1-1, punteggio che sta un po’ stretto ai padroni di casa.

Nella ripresa, al 10’, Trotta conclude a lato un velenoso traversone di Rosi. Il Cagliari è schiacciato, Rastelli prova a scuoterlo inserendo Borriello al posto di Padoin. La mossa sortisce i suoi effetti al 24’, quando proprio Borriello si gira al limite dell’area e batte Cordaz. Il Crotone ci prova fino alla fine, ma le ultime speranze si esauriscono sul tiro di Stoian fuori bersaglio.

Nicola continua a crederci

“E’ stato sempre difficile, ma io non modifico il mio modo di pensare – spiega ai microfoni di Raidue il tecnico dei calabresi Davide Nicola – Abbiamo giocato bene nel primo tempo tenendo il baricentro alto, non abbiamo concretizzato quanto costruito perchè dovevamo andare a riposo con il doppio vantaggio e stava anche stretto. Anche nel secondo tempo abbiamo cercato di attaccare, ma abbiamo subito due tiri e due gol. Non basta quello che stiamo facendo, bisogna fare ancora di più”.

In casa Cagliari 

“Abbiamo fatto un passo importante verso la salvezza – ha detto il tecnico dei sardi Massimo Rastelli a Raidue – l’obiettivo di oggi era non dare speranze al Crotone e a chi sta inseguendo. E’ stata una partita sofferta contro un ottimo Crotone e ho apprezzato la maturità della squadra nel gestire la gara. Nel girone di ritorno stiamo trovando nuovi equilibri, ho la fortuna di avere giocatori con grande disponibilità e qualcuno si sta sacrificando in ruoli non propri. Siamo stati bravi a ribaltarla”.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA