Alex Cordaz

Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 Minuti

CROTONE – La sfida contro il Sassuolo, in programma domenica 5 alle 15, riaccende gli entusiasmi del Crotone che, necessariamente, deve conquistare punti se vuole sperare di mantenere la propria presenza nella massima divisione nazionale di calcio.

Dopo le dichiarazioni del presidente Raffaele Vrenna riguardo le difficoltà economiche della società rispetto alle big del campionato (LEGGI LA NOTIZIA) l’attenzione torna sul clacio giocato della Serie A e i pitagorici scelgono di affidarsi al capitano, Alex Cordaz, per stimolare la voglia di vincere dei giocatori e il supporto dei tifosi in vista della partita contro il Sassuolo.

«La squadra è compatta, unita, e crede alla salvezza», ha affermato Cordaz con al proprio fianco l’allenatore Davide Nicola e giocatori Lorenzo Crisetig e Diego Falcinelli, un uomo per ogni reparto.

GUARDA I RISULTATI DELL’ULTIMO TURNO 
E LA CLASSIFICA AGGIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE A

Cordaz rimarca come «non abbiamo mai perso l’entusiasmo la voglia di cercare di vincere; sappiamo che giochiamo in Serie A e che gli altri hanno altri mezzi. Abbiamo perso sempre a testa alta e per qualche piccolezza, ma questo significa anche che basta poco per riaprire il nostro campionato».

Che il futuro della squadra non sia ancora scritto lo sostiene anche il tecnico Davide Nicola che raccomanda a tutti di «procedere uniti e compatti con la nostra idea di dimostrare la nostra volontà di riaprire la lotta salvezza».

Per la gara di domani contro il Sassuolo, il tecnico piemontese dovrà rinunciare non solo a Tonev, ma anche a Claiton per infortunio. Sarà, invece, disponibile Ceccherini, che smaltita la febbre sarà al suo posto accanto a Ferrari, al rientro dalla squalifica. Possibile anche il ritorno in campo dal primo minuto di Rodhen, già impiegato nei minuti finali contro il Cagliari. «Quella di domani – ha detto Nicola – sarà una partita contro una squadra piena di valori ma che noi all’andata abbiamo dimostrato di poter controllare e battere, in una partita in cui siamo stati puniti nel finale. Da quella lezione abbiamo imparato che dobbiamo fare il meglio ogni maledetta domenica».

Qualche novità potrebbe esserci nel modulo, con Nicola che potrebbe optare per un 4-3-3 speculare a quello del suo avversario.

Probabile formazione (4-3-3): Cordaz; Rosi, Ceccherini, Ferrari, Martella; Capezzi, Barberis, Crisetig; Falcinelli, Simy, Stoian.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •