X

Il presidente Raffaele Vrenna

Tempo di lettura < 1 minuto

CROTONE – “Bisogna saper vincere e saper perdere il calcio è uno spettacolo e bisogna saper uscire a testa alta. In campionato stiamo facendo del nostro meglio: siamo riusciti a rimodernare lo stadio arrivando a 16 mila spettatori. Mi aspettavo qualcosa in più dalla classifica, ma crediamo ancora alla salvezza, i ragazzi stanno lavorando bene, noi siamo i più vivi e con Cagliari e Sassuolo potevamo esser a tre punti dalla salvezza, ma abbiamo commesso degli errori”. Lo ha dichiarato il presidente del Crotone Raffaele Vrenna, intervenuto a radio Crc, assumendo le responsabilità della società per questo campionato nelle retrovie.

“La responsabilità parte dalla società e poi coinvolge gli altri, ma non bisogna condannare una società piccola come la nostra, sono stati commessi degli errori, ma chi non sbaglia. Ieri ho visto la gara del Napoli mi è dispiaciuto che abbia perso. Napoli-Crotone? Mancano 11 partite e noi dobbiamo fare 4 vittorie e 2 pareggi: faremo il possibile domenica, ma sarà dura. Spero d’esser a Napoli per vivere la città, per il mare, per la gente che meriterebbe di vincere qualcosa”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares