X

Giovanni Stroppa, allenatore che ha portato il Crotone alla seconda promozione in Serie A della sua storia

Tempo di lettura 2 Minuti

CROTONE – “Partiremo con mister Stroppa. Non è un segreto e sarà così”. E ancora “i pezzi pregiati cercheremo di tenerli; per fare un campionato di Serie A quanto meno una struttura di base la devi avere”.

Sebbene il presidente del Crotone, Gianni Vrenna, affermi di volersi “godere ancora un pò la festa per la promozione”, è inevitabile che il pensiero vada già alla prossima stagione. Quel che è certo è che alla guida tecnica sarà confermato Giovanni Stroppa, che aveva l’opzione per il rinnovo del contratto in caso di promozione. E poi la rosa: data per certa la partenza di Barberis (meno certa quella di Benali), Vrenna assicura che farà di tutto per mantenere l’intelaiatura della squadra. “Anche perchè – spiega – la finestra di mercato è molto ristretta. Gli effetti del lockdown si sentiranno anche sulla prossima stagione. Io in genere non faccio promesse, ma quello che posso assicurare è che daremo tutti il massimo per allestire una squadra che possa ben figurare nella massima categoria”.

LEGGI LA NOTIZIA DELLA PROMOZIONE

Poi ripensa alla festa: “Quando siamo usciti dall’aeroporto siamo stati letteralmente travolti dall’entusiasmo e dalla felicità dei tifosi e di tutta la città. Motivo di grande soddisfazione e orgoglio per tutta la società”. Il Crotone è ormai una realtà del calcio italiano riconosciuta a tutti i livelli: “Credo che questo debba riempirci di orgoglio ed è la dimostrazione che i risultati non arrivano per caso, soprattutto nel momento in cui le cose le programmi e ti riescono. Questo fa capire quanto a Crotone si lavori bene, in tranquillità e con competenza”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares