Tempo di lettura < 1 minuto

CATANZARO – Ridurre i costi del combustibile, chiarire la questione degli ammortizzatori sociali, prevedere un piano di riconversione e innovazione della pesca con le risorse del FEP, ottenere l’autorizzazione da Bruxelles per rivedere la possibilità di utilizzo di alcuni attrezzi da pesca. Questi i temi discussi in maniera preliminare durante il sit-in dei pescatori (circa 30) tenutosi oggi, alle ore 11,30, davanti la sede dell’assessorato regionale all’Agricoltura, a Catanzaro, e che troveranno un confronto decisivo il 23 luglio. Intanto il gruppo di protestanti è pronto per l’incontro, oggi pomeriggio, a Lamezia Terme con l’europarlamentare Guido Milana, vicepresidente Commissione europea per la pesca, al fine di trovare una via d’uscita dalla situazione di crisi in cui versa il settore.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •