Salta al contenuto principale

Carta, Vibo regina di Calabria
Prima provincia per riciclo

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

IN Calabria nel 2011 sono state raccolte oltre 37 mila tonnellate di materiale cellulosico, pari a 18,6 kg di media procapite. È quanto emerge dal XVII Rapporto sulla raccolta differenziata di carta e cartone pubblicato da Comieco. «Grazie all’aumento delle quantità raccolte (+ 707 tonnellate) rispetto all’anno precedente – ha detto Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco – la Calabria ha incrementato la sua performance di circa il 2%». A livello provinciale si classifica al primo posto Vibo Valentia, con 21 kg di carta e cartone correttamente differenziati da ciascun abitante. A poca distanza Catanzaro (20 kg) e Reggio Calabria (19 kg). A seguire le altre provincie: Cosenza (17 kg) e Crotone (16 kg). Grazie alla raccolta differenziata di carta e cartone, la Calabria ha potuto beneficiare di notevoli vantaggi economici: “Solo nel 2011 – ha detto ancora Montalbetti – il sistema Comieco ha trasferito ai comuni della Regione oltre 1,2 milioni di euro come corrispettivo per i servizi di raccolta organizzati». «Comieco – è detto in un comunicato – è il Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica. Il Consorzio ha come compito istituzionale il raggiungimento degli obiettivi di riciclo fissati dalla normativa comunitaria e recepiti dalla legislazione nazionale. A Comieco aderiscono circa 3.400 imprese della filiera cartaria dell’imballaggio. Per realizzare questi obiettivi il Consorzio ha sottoscritto convenzioni sulla raccolta differenziata che coinvolgono l’80% dei Comuni e oltre 52 milioni di italiani».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?