Salta al contenuto principale

Giro d'affari da oltre mezzo miliardo di euro in Calabria

Questo il mercato, secondo il Codacons, del mondo dell'occulto

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

CATANZARO - Un giro d'affari di proporzioni enormi pari a mezzo miliardo di euro in Calabria all'anno. Queste le proporzioni, secondo il Codacons, del mercato che interessa maghi, cartomanti, veggenti e occultisti.

Un giro d'affari che preoccupa l'associazione dei consumatori che ha deciso di istituire uno sportello per «tutelare le vittime dei sedicenti maghi».

Il vicepresidente del Codacons, Francesco Di Lieto, ha rimarcato come «il ragguardevole giro d’affari che gravita attorno a questo settore purtroppo non conosce crisi. Questi 'professionisti della magia', approfittando dello stato di bisogno, dell’ignoranza, delle umane debolezze, non esitano ad utilizzare ogni mezzo per reclutare nuovi clienti e così le trappole scattano attraverso la rete, le linee telefoniche, gli spot televisivi».

Sempre secondo il Codacons «nella maggior parte dei casi nell’opera dei 'maghi' si individuano estremi di reato come abuso della credulità popolare ma anche l’illecito di ciarlataneria. Per questo motivo abbiamo deciso di rivolgerci a tutte le Procure calabresi per contrastare questi 'professionisti dell’inganno'».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?