Salta al contenuto principale

Reddito di cittadinanza, in Calabria molte domande

Primo giorno senza particolari disagi nei Caf

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
File per le domande
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

CATANZARO - Stanno andando avanti a ritmi abbastanza sostenuti ma senza particolari problematiche nei Caf calabresi, alcuni dei quali sono rimasti aperti senza interruzioni di orario, le attività di acquisizione delle domande per l’ottenimento del reddito di cittadinanza. In tutta la regione, secondo i dati forniti dall’Inps, sono circa 144 mila i potenziali fruitori del reddito di cittadinanza: 50 mila dei quali risiedono a Cosenza e provincia, 37 mila (Reggio Calabria), 27 mila (Catanzaro), 19 mila (Crotone) e 10 mila (Vibo Valentia).

«L'affluenza ai nostri centri di assistenza c'è - dice Santo Biondo, segretario generale della Uil calabrese - ed è massiccia da quanto mi fanno sapere dalle province. Soprattutto ha risposto la periferia, con gli uffici dei centri più piccoli particolarmente affollati».

«Sono state quasi 400 le persone - sottolinea il responsabile regionale del Caf Cisl, Francesco Iaquinta - che, nella sola mattinata di oggi, si sono rivolte ai nostri uffici. Il dato più alto spetta a Crotone, 122 in poche ore, a ulteriore riprova della situazione particolare di crisi in cui si trova quella città. Non abbiamo registrato alcun intoppo o difficoltà nella procedura». Gli operatori, comunque, si attendono un’affluenza costante anche per i prossimi giorni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?