X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

BRUXELLES – La Calabria è ultima tra le regioni Ue per gli accessi a Internet fuori casa o lontano dal posto di lavoro e nella maggior parte delle region i italiane italiane meno della metà della popolazione tra i 16 e i 74 anni ha questo tipo di accesso alla rete.

Lo si legge nell’Eurostat Regional Yearbook 2020. Nell’Ue la quota media delle persone che hanno effettuato l’accesso a Internet fuori da casa o dal lavoro, nei tre mesi precedenti il sondaggio condotto nel 2019, si è attestata al 73 per cento, con un picco del 95 per cento in tre regioni della Svezia, inclusa quella della capitale Stoccolma. In Calabria, la quota si è invece fermata al 42 per cento.

“Le regioni dell’Ue in cui meno di tre quinti di tutti gli adulti accedono a Internet fuori da casa o dal lavoro sono concentrate in Italia e Polonia», si legge ancora nel Regional Yearbook 2020.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares