X

Gli uffici Sacal

Tempo di lettura 2 Minuti

CATANZARO – Non si è fatta attendere troppo la risposta di Sacal, la società regionale di gestione degli aeroporti calabresi, alle accuse riguardo la mancata apertura degli aeroporti di Crotone e Reggio Calabria (LEGGI).

Attraverso una nota, infatti, Sacal ha annunciato che «gli aeroporti di Reggio e Crotone saranno pienamente operativi dalla fine di giugno».

Definendo «sterili e inutili le ennesime polemiche nei confronti di Sacal in occasione della pubblicazione del DM firmato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministro della salute, un decreto per razionalizzare il servizio di trasporto aereo», la società puntualizza come «il Decreto recita che “in considerazione delle numerose richieste dei gestori aeroportuali, della collocazione geografica degli aeroporti in grado di servire bacini di utenza in modo uniforme sul territorio e della loro capacità infrastrutturale…..l’Ente nazionale per l’aviazione civile, può sulla base delle ulteriori richieste ed esigenze di trasporto aereo, previo parere del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, modificare e integrare l’elenco di cui sopra”».

Premesso ciò la Sacal ha chiarito che «ancor prima della pubblicazione del Decreto Ministeriale il 12 giugno scorso Sacal aveva già provveduto ad incontrare il Comitato Utenti partecipato dal suo Presidente e dai responsabili degli handler attivi sui tre scali, per comunicare la volontà del gestore aeroportuale di mantenere la chiusura degli scali succitati solo fino al 28 giugno. E se la verità è incontrovertibile, la prova della forte volontà del gestore di ritornare alla normalità operativa è la pubblicazione dei due Notam (avviso ufficiale agli aeronavigamenti a livello globale) B3037/20 e B3038/20, pubblicati il 14 giugno scorso in cui Sacal comunica la chiusura dei due scali solo fino alla data indicata».

Ovviamente «resta inteso che fino alla data del 28 giugno sugli scali di Reggio e Crotone ci sarà la possibilità di operare con un preavviso minimo di 2 ore, anche per eventuali voli commerciali (charter). Pertanto, alla luce di quanto sopra, dal 29 giugno gli scali di Reggio e Crotone garantiranno la regolare operatività dei voli già programmati».

In conclusione, poi, Sacal aggiunge: «L’avvio delle attività sugli aeroporti di Reggio e Crotone è, dunque, per Sacal prevista in linea con l’avvio dell’attività volativa dei vettori, Alitalia su Reggio Calabria, dal 1 luglio, come comunicato a mezzo stampa e pubblicato sul sito della Compagnia. e Ryanair su Crotone dal 3 luglio prossimo nelle medesime modalità».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares