Tempo di lettura 2 Minuti

La nuova fase del sondaggio lanciato dal Quotidiano per individuare la personalità che dovrà guidare il Pd calabrese registra un brusco cambio di tendenza. E’ Mario Maiolo adesso a guidare la corsa con a ruota dietro di lui Salvatore Scalzo, il giovane che per due volte ha sfidato il centrodestra al Comune di Catanzaro, e Mario Oliverio, presidente della Provincia di Cosenza, l’uomo al centro di una polemica interna al partito. 

VOTA IL SONDAGGIO: CHI E’ LA PERSONA GIUSTA?

Oliverio si è infatti autocandidato alla segreteria regionale, ma il commissario Alfredo D’Attorre ha richiamato lo statuto del partito sottolineando l’incompatibilità con la carica istituzionale: «O la Provincia o la segreteria» ha detto D’Attorre. La partita, però, per Oliverio non è ancora chiusa. 

Ieri avrebbe dovuto essere una giornata cruciale, perché a pochi giorni dalla presentazione delle candidature in vista del congresso, a Roma era in programma un vertice sul “caso Calabria”: a causa del terremoto in Emilia, però, il direttivo nazionale del partito è stato rinviato a lunedì e con esso anche la discussione finale sulla situazione calabrese che comunque imperversa anche nella capitale. Ma in attesa di indicazioni capitoline, la corsa sul web è vivace. E così alle spalle di Scalzo e Oliverio appare Mario Maiolo che ha accennato una fuga rispetto a Doris Lo Moro e Franco Laratta che lo inseguono. Poi gli altri, con distacchi che sono ancora contenuti tra loro, ma che cominciano a diventare significativi rispetto a Scalzo e Oliverio. Per votare, però, c’è ancora tempo. E se c’è qualche candidatura da aggiungere si può segnalare commentando l’articolo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •