Salta al contenuto principale

A Cosenza è pronta la crisi, ci sono le firme
per porre fine all'esperienza del sindaco Occhiuto

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

di MASSIMO CLAUSI

COSENZA - Potrebbe essere arrivata al capolinea l’esperienza di Mario Occhiuto a sindaco di Cosenza. I consiglieri di opposizione, unitamente a pezzi della sua ex maggioranza, sono pronti a depositare innanzi a un notaio le proprie dimissioni. Il che significa lo scioglimento dell’assise comunale.

Ruolo decisivo in questa vicenda ce l’ha il consigliere regionale Ennio Morrone che sembra aver deciso di saltare il fosso e lasciare il sindaco al suo destino. Ieri in un noto hotel cittadino si sono riuniti proprio Morrone, il consigliere regionale Carlo Guccione, Nicola Adamo e l’avvocato Enzo Paolini per chiamare a raccolta i consiglieri e invitarli alla firma. Dopo una giornata frenetica di trattative pare che il traguardo sia stato raggiunto. Le dimissioni però non sono state ancora presentate perché alcuni consiglieri si sono riservati di apporre la loro firma in attesa di indicazioni dei loro capicorrente.

Un modo in molti casi per alzare il prezzo. I passaggi che mancano dovrebbero essere però una semplice formalità. Il deposito delle firme dovrebbe avvenire nelle prossime 24/48 ore e questa iniziativa ha un significato politico che va oltre la fine anticipata della consiliatura. E’ infatti una sorta di cartina al tornasole di quelle che saranno le future alleanze. Anche se paradossalmente non si conosce ancora il candidato sindaco che opporrano ad Occhiuto. Dovrebbe venire fuori dalle primarie indette dal Pd per il prossimo 6 marzo. Usiamo il condizionale perché c’è anche chi è convinto che alla fine questa iniziativa potrebbe portare a far saltare anche le primarie.

Dal canto suo il sindaco Occhiuto professa serenità. «Non mi risulta che abbiano le firme a sufficienza, se dovessero averle faccio loro un in bocca al lupo e un arrivederci in campagna elettorale».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?