Salta al contenuto principale

Cosenza, l'ex sindaco in piazza tra i sostenitori
«Non ci fermeranno, la città non torna indietro»

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 18 secondi

di DAVIDE SCAGLIONE

COSENZA - «Non ci fermeranno. La città non vuole tornare indietro». Mario Occhiuto sembra aver metabolizzato la sfiducia (LEGGI LA NOTIZIA) e nel corso della manifestazione promossa a suo sostegno ha incontrato i cittadini che si erano dati appuntamento in piazza dei Bruzi. L’iniziativa era stata lanciata sabato notte sui vari social network dove i sostenitori dell’ormai ex sindaco si sono scatenati non appena hanno saputo della mozione di sfiducia sottoscritta dai 17 consiglieri. Questi ultimi, manco a dirlo, sono stati al centro dei commenti dei dimostranti. Nell’affollata piazza spiccavano i cartelli con su scritto “Io sto con Occhiuto” e quando questi ha raggiunto i manifestanti sono iniziati i cori da stadio. Strette di mano, pacche sulla spalla e abbracci per Occhiuto che a stento si è fatto largo tra la folla. Presenti all’iniziativa la squadra degli assessori e i consiglieri di maggioranza rimasti fedeli all’ex primo cittadino. E poi tanti cittadini che, nonostante la circostanza forse non ideale, hanno voluto scattare una foto o un selfie con Occhiuto che dal canto suo non ha smarrito il suo consueto aplomb probabilmente un po’ a disagio per il calore mostrato dei cittadini. «Abbiamo cambiato le regole e introdotto la "cultura del fare" nella nostra regione. So di non essere solo perché sento la vicinanza e la solidarietà della gente e questa piazza stasera lo dimostra», ha detto Occhiuto. Alla domanda dei cronisti sulla decisione di Luca Morrone, è stata secca la risposta dell’ex sindaco :«Mi aveva assicurato che non avrebbe firmato la mozione di sfiducia». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?