Salta al contenuto principale

Forum al Quotidiano, #mancinirisponde
«A Cosenza abbiamo vissuto un degrado morale»

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

COSENZA - Non ha mezze parole l'ex assessore regionale Giacomo Mancini durante il forum alla redazione di Cosenza del Quotidiano del Sud. Per l'esponente politico l'esperienza amministrativa dell'ex sindaco Mario Occhiuto che si è appena chiusa è da bocciare sotto tutti i punti di vista tanto da arrivare a sostenere che «a Cosenza abbiamo vissuto un degrado morale, con Occhiuto c'è stata poca trasparenza amministrativa. Noi abbiamo lavorato per definire una alternativa con le forze sane della città»

GUARDA LE FOTO

La redazione della cronaca di Cosenza con i giornalisti Michele Inserra, Massimo Clausi, Maria Francesca Fortunato, Tiziana Aceto e Marco Cribari si è confrontata con l'ex assessore regionale. Ecco le anticipazioni dei momenti salienti della discussione che potrà essere letta sull'edizione cartacea de Il Quotidiano in edicola domani.

C'era una alternativa a Lucio Presta quale candidato a sindaco per il Centrosinistra (LEGGI LA NOTIZIA DELLA SUA CANDIDATURA E DELLE SEGUENTI POLEMICHE)? 

«Noi ci siamo confrontati sul metodo e abbiamo cercato di trovare una soluzione che fosse unitaria. E Lucio Presta è stata la scelta dopo il confronto nella coalizione»

La domanda di Marco: "Cosa più immorale che cambiare partito in base a vento, attraversando tutto arco costituzionale senza ritegno?"

«Capisco che qualcuno al di fuori possa pensare che io abbia cambiato partiti. Ma nella mia storia c'è un apprezzamento diffuso che va al di là dei colori. Non mi pento di nulla ma devo anche dire che questo ha determinato uno sbandamento nel comune sentire ed è giusto dirlo»

A Cosenza una volta era tutto socialista e oggi?

«Ognuno si porta dentro il proprio vissuto. Io ho sempre messo in pratica la mia formazione politica. Il mio è sempre un approccio socialista e riformista».

Un punto importante del programma elettorale?

«Attenzione agli ultimi. A Cosenza manca il lavoro. Grande attenzione per la spesa sociale. Creare una rete di assistenza di supporto da parte del Comune, interagendo anche con i parroci»

Quale può essere il suo ruolo nella coalizione?

«Alcuni sondaggi dicono che sono quello che ha più possibilità di vincere, non ho fatto forza su questi numeri, io voglio dare contributo per comunità, non ho da chiedere per me, serve grande unità di intenti spero si ritrovi»

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?