Salta al contenuto principale

Elezioni Cosenza, Fresca respinge le critiche 

«Sempre di sinistra, motivata da Guccione»

Guarda il video con le dichiarazioni di Fresca

Calabria
Chiudi

Giulia Fresca

Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

COSENZA - L’ex assessore della giunta Occhiuto, Giulia Fresca, candidata nell’Alleanza Civica Progressista di Carlo Guccione, non vuol sentire parlare di «tradimenti» o di poco eleganti «salti della quaglia». È quanto emerso nella conferenza stampa con cui Fresca ha spiegato le ragioni della sua scelta.

GUARDA IL VIDEO DI GIULIA FRESCA

«Sono sempre stata una donna di centrosinistra. La parentesi con l’amministrazione Occhiuto si è aperta e si è, tranquillamente, chiusa», ha detto Giulia Fresca. L’ex assessore ai lavori pubblici sarà candidata nella lista civica “Per Cosenza Oltre i colori”, che vede come principale promotore Giacomo Mancini jr, presente alla conferenza stampa.

«La mia motivazione più grande si chiama Carlo Guccione», ha poi aggiunto rimarcando, al contempo, l’impegno profuso nelle scorse elezioni regionali a favore del consigliere regionale democrat e dello stesso Mario Oliverio. Non si sbilancia sulla metroleggera rivendicando il ruolo tecnico che ha assunto nella discussione e promettendo di stimolare il dibattito nella coalizione. Ma l’affondo arriva su piazza Bilotti, che secondo il Pd avrebbe causato «lo sventramento» della città.

«Non sono mai entrata nel merito delle scelte architettoniche. Seguire dei lavori perché erano dei cantieri aperti è cosa diversa da dire “mi piace” o “non mi piace” a un progetto». Carlo Guccione gongola per la candidatura di Giulia Fresca, definita «un segnale della città». E su questa scia, il candidato a sindaco mette a segno una doppietta annunciando la discesa in campo nella sua coalizione di un altro ex assessore occhiutiano, Nicola Mayerà.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?