Salta al contenuto principale

Elezioni Comunali 2016, giallo a Cosenza: ricusata la lista dei Gentile. Boom di aspiranti sindaci a Crotone

Calabria
Chiudi
Apri
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 20 secondi

LE elezioni del prossimo 5 giugno 2016 entrano nel vivo con la presentazione delle liste di candidati il cui termine scadeva oggi a mezzogiorno. In Calabria al voto sono chiamati 89 comuni (LEGGI LA LISTA DEI COMUNI AL VOTO) tra cui due capoluoghi di provincia: Cosenza e Crotone. (LEGGI IL PUNTO PRELIMINARE).

Complessivamente si tratta di


IL VOTO NEI DUE CAPOLUOGHI DI PROVINCIA

A Cosenza sono sei i candidati a sindaco: l'ex primo cittadino Mario Occhiuto (15 liste), il consigliere regionale Carlo Guccione (8 liste), l'avvocato Enzo Paolini che sfidò Occhiuto al ballottaggio cinque anni fa (6 liste), Gustavo Coscarelli (lista del Movimento Cinquestelle), Vincenzo guru Iaconianni (1 lista con Hettaruzzu Hebdo) e Valerio Formisani (1 lista Cosenza in comune). Un totale di 32 liste e 1018 candidati. Il giallo è però arrivato in serata, con la ricusazione della lista Cosenza Popolare, a sostegno di Paolini, espressione dei fratelli Gentile e di Ncd. (LEGGI L'ARTICOLO CON I DETTAGLI DELLA GIORNATA DI PRESENTAZIONE).

A Crotone Sono nove i candidati a sindaco e 25 le liste collegate (LEGGI L'ARTICOLO): Antonio Argentieri Piuma (le liste collegate sono: Piuma sindaco, Movimento punto e a capo, Legalità libertà lavoro, Krotone da vivere); Rosanna Barbieri (Italia dei valori, Crotone bene comune, Una sola passione: Crotone, Crotone civica, Svolta democratica a Crotone, Crotone di Nuovo, Partito democratico); Pietro Infusino (Attivisti No Eni); Fabrizio Meo (Crotone libera: è ora); Davide Pirillo (Prima i crotonesi/Fn); Ugo Pugliese (Popolari per Crotone, Laboratorio Crotone, Crotone in rete, I DemoKratici, Araba Fenice); Giancarlo Rizzo (Crotone che sorgi); Ilario Sorgiovanni (Movimento 5 Stelle) e Ottavio Tesoriere (Crotone 2020, Noi con Salvini, CambiAmo Crotone, Il Popolo della Famiglia).


A Platì, dopo il ritiro della candidata sindaco del Pd, Anna Rita Leonardi, sono state presentate due liste civiche. La prima è capeggiata da Ilaria Mittiga e la seconda da Rosario Sergi. A Platì si torna al voto dopo anni di commissariamento a seguito dello scioglimento del Consiglio comunale per presunte infiltrazioni della criminalità organizzata. Il commissariamento era poi proseguito perchè in occasione delle ultime elezioni amministrative non erano state presentate liste. Nell’ultimo turno elettorale, inoltre, non era stato raggiunto il quorum dei votanti e le elezioni erano state annullate. La vicenda di Platì aveva provocato indignazione tanto che il premier Matteo Renzi, in occasione della Leopolda, aveva presentato la candidatura a sindaco di Anna Rita Leonardi. Quest’ultima proprio ieri ha annunciato il suo ritiro dalla competizione elettorale malgrado inizialmente avesse manifestato notevole entusiasmo (LEGGI LA NOTIZIA). Ilaria Mittiga è figlia dell’ex sindaco Francesco Mittiga, che si era candidato come primo cittadino in occasione delle elezioni in cui non era stato raggiunto il quorum. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?