Salta al contenuto principale

A Falconara la politica è questione di famiglia

Nella corsa a sindaco è padre contro figlia

Calabria
Chiudi

Una veduta di Falconara Albanese

Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

FALCONARA ALBANESE - Il piccolo centro del Cosentino, unica comunità albanese situata sul Mar Tirreno, che conta poco più di 1.400 anime si rende protagonista di una sfida elettorale che potrebbe tranquillamente essere una sorta di unicum in Italia. Qui, infatti, la sfida per eleggere il nuovo sindaco passa tutta per la casa di un'unica famiglia: i Conti.

Alle elezioni sarà una corsa tra Ercole Conti e Valentina Conti, padre contro figlia. Ma alla base della decisione pare non vi sia una visione diversa della gestione della res publica quanto piuttosto la necessità di evitare l'arduo scoglio del quorum che sarebbe necessario raggiungere in caso di presentazione di un solo candidato. 

La lista antagonista di quella di Ercole Conti doveva essere, infatti, un'altra. Tutti si aspettavano che a rivaleggiare con il sindaco uscente fosse il consigliere di minoranza Sandro Nudo ma a conti fatti quest'ultimo ha deciso di ritirare la sua candidatura lasciando in corsa per la poltrona di primo cittadino soltanto Conti.

In questo caso, al fine di ottenere l'elezione sarebbe stato necessario per la lista di Conti che almeno il 50% più 1 degli aventi diritto al voto si fosse recato a votare. Uno scoglio questo che, l'esperienza insegna, non è poi così facile da superare e così onde evitare rischi in poche ore nasce la seconda lista con a capo la figlia del sindaco uscente, Valentina, che in questo modo si troverà a sfidare sulla carta il padre con la certezza che il prossimo consiglio comunale sarà, sostanzialmente, una "questione di famiglia".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?