Salta al contenuto principale

Elezioni 2016, il Forum con Guru Iaconianni

La satira come veicolo di politica e amministrazione

GUARDA IL VIDEO

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 7 secondi

COSENZA - Un candidato a sindaco per ora “sub iudice”, Vincenzo “Guru” Iaconianni, ma fortemente motivato ad anadare fino in fondo nel forum elettorale con la redazione di Cosenza de Il Quotidiano del Sud. La sua lista, ricusata dalla commissione elettorale che ha contestato le autenticazioni di quattro candidati al Consiglio, presenterà ricorso al Tar. Nel frattempo Iaconianni parla con i giornalisti del Quotidiano dell'esperienza di “Hettaruzzu Hebdo”, il gruppo satirico approdato in campagna elettorale con il suo carico di brio e irriverenza.

GUARDA IL VIDEO

Cosa è successo alla presentazione delle liste?

«Al momento esclusi per un fatto burocratico, ad alcuni miei candidati è stata contestata l'autenticazione fatta in altri comuni. Vedremo che dirà il Tar».

Che può dirci di questo progetto satirico-elettorale?

«La satira fa sì che il cittadino ci presti un'attenzione diversa. Ma la satira è una cosa seria, vi basta scorrere i miei candidati per rendervene conto. La nostra aggregazione parte da un fatto increscioso: il video satirico di Giuseppe Febbraio sulla defenestrazione di Occhiuto e i 17 che ha scatenato una interrogazione parlamentare e la convocazione dell'autore in questura. Da li, abbiamo messo su una sorta di forum televisivo, benché veicolato solo da Facebook: A cena con il candidato»

Su cosa puntate?

«Hettaruzzu Hebdo punta sulla città metropolitana, aggregando Cosenza e hinterland per raggiungere i 250 mila residenti e ottenere il riconoscimento di città metropolitana»

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?