Salta al contenuto principale

«Un atto di strategica importanza e innovazione»

Il presidente Oliverio annuncia il nuovo Piano trasporti

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 6 secondi

CATANZARO – Attraverso un uso massiccio di slide ieri pomeriggio, presso la cittadella regionale, il presidente Mario Oliverio e l’assessore alla Logistica Francesco Russo hanno presentato ai giornalisti la proposta del “Piano regionale dei Trasporti”. Il governatore Mario Oliverio ha commentato: «Abbiamo adottato la proposta del “piano regionale dei Trasporti” nell’ultima riunione di Giunta. Si tratta di un atto di strategica importanza perché, dopo oltre venticinque anni, la Regione si dota di un piano dei Trasporti, fortemente innovativo. Non si tratta, infatti, del classico strumento che regola solo il trasporto pubblico locale, ma esso guarda alle varie e complesse problematiche che ci presenta il territorio calabrese, nell’ottica di uno sviluppo complessivo. Mi piace sottolineare che questo piano è stato fatto a costo zero da un esperto del settore, qual è il professore Russo, e dai suoi collaboratori. Il nostro obiettivo è quello di lavorare perché gli strumenti della programmazione siano rispondenti alle reali esigenze dei nostri territori. Per questo, sull’argomento, apriremo una consultazione sia con i territori che con le forze sociali in modo che si arrivi presto alla definitiva approvazione del piano».

Da parte sua l’assessore Russo ha detto: «A partire da subito, riteniamo ci debba essere una formidabile partecipazione sull’approfondimento dei vari aspetti del piano. Per questo abbiamo messo i documenti sul sito della Regione, in modo che ciascuno potrà avere tutti i documenti a disposizione. Noi crediamo nel dibattito pubblico, non perché le varie procedure ci obbligano a farlo, ma solo perché crediamo nell’interlocuzione forte. Siamo convinti che la nostra regione è capace. Ci sono le conoscenze, ci sono le competenze. Pensiamo al mondo del lavoro, della ricerca, dell’innovazione, dell’informazione, della scuola ed al mondo delle istituzioni. Auspichiamo che possa esserci un forte dibattito sul piano e che venga arricchito dal contributo di tutti. Con questo piano abbiamo voluto fare delle scelte con l’assunzione di responsabilità».

In serata dalla Cittadella sono arrivate precisazioni per quanto riguarda la vertenza dei Centri per l’impiego che, a fronte delle decisioni prese il 2 maggio scorso, occorreva accelerare la firma dell’apposita convezione. Adesso l’assessore Roccisano commenta: «Si è scelto di accettare la proposta di inserire il principio dell’avvalimento del personale nei Centri per l’Impiego in capo alle province/città metropolitane, di riconoscere la copertura di tutti i costi del 2015, nonché di inserire un addendum alla convenzione che preveda, previa autorizzazione da parte del Ministero del Lavoro, l’inserimento di personale aggiuntivo rispetto alle 395 unità e finanziate, per i due terzi, dal ministero del Lavoro».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?