Salta al contenuto principale

Guerra dell'acqua, il sindaco di Cosenza Occhiuto firma un'ordinanza: via la Sorical dalla città 

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza
Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

COSENZA - «La Sorical fuori dalla città di Cosenza. Va verso questa direzione l’ordinanza firmata oggi dal sindaco, Mario Occhiuto. Conclamata infatti l’attuale e gravosa crisi idrica sul territorio urbano, in relazione alla quale innumerevoli proteste di cittadini stanno pervenendo in Municipio, il Sindaco ha imposto alla Sorical Spa innanzitutto l'erogazione della portata minima di 311 litri d’acqua al secondo. Occhiuto ha ordinato inoltre, alla stessa società, con effetto immediato, per la durata di un anno e fino al cessare dell’emergenza idrica, la consegna delle chiavi dei serbatoi e delle condotte gestite dalla Sorical». É quanto riferisce una nota della portavoce del sindaco.

«Il settore Infrastrutture e Mobilità del Comune - si afferma ancora nel comunicato - si occuperà di prendere in carico temporaneamente serbatoi e condotte con lo scopo di porre in essere le più opportune verifiche e manovre per la soluzione della crisi idrica, l’installazione dei misuratori nonché di provvedere all’esecuzione degli interventi urgenti di manutenzione delle medesime strutture (a danno), avvalendosi di ditte e tecnici specializzati, secondo le normative vigenti, per la migliore risoluzione delle problematiche in narrativa. Tale provvedimento ha validità dalla notifica e per il periodo di un anno, e comunque sino alle cessate situazioni di rischio e di pericolo per la salute pubblica. Il Dirigente del Settore Infrastrutture e Mobilità, di conseguenza, resta incaricato di curare ogni conseguente e/o conseguenziale adempimento gestionale per l’esecuzione dell’ordinanza, potendosi avvalere, per quanto necessario, del supporto della Polizia municipale».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?