Salta al contenuto principale

Elezioni a Catanzaro, coalizioni a lavoro con le liste

La "grana" dei big per il Pd e i progetti dei candidati

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il palazzo comunale di Catanzaro
Tempo di lettura: 
3 minuti 9 secondi

CATANZARO - Saranno presentati domani il programma amministrativo e la lista dei candidati al Consiglio comunale di Catanzaro per il Movimento 5 Stelle. Lo ha reso noto la candidata a sindaco Laura Granato, nel presentare la conferenza stampa che si terrà domani a partire dalle 11, presso la Sala del Consiglio nel palazzo della Provincia di Catanzaro. 

LEGGI LO SPECIALE IN AGGIORNAMENTO DINAMICO
SULLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE A CATANZARO

"Presenteremo il nostro programma di governo alla città - ha affermato Granato - costruito con e per i cittadini. Lo presentiamo prima di tutti, perchè il nostro lavoro è stato fatto prima sui progetti e poi sui nomi". 

Il Pd e il problema dei big

Per quanto riguarda il fronte del Pd e del centrosinistra, ieri mattina, nella sede del Circolo “Lauria”, il responsabile regionale dell’organizzazione, Giovanni Puccio, ha incontrato i segretari di circolo per una sorta di “indagine conoscitiva” sulle proposte di candidatura anche nel rispetto delle singole realtà territoriali. A Puccio è stato assegnato anche il ruolo di coordinare il lavoro candidature, rapportandosi prima di qualsiasi decisione con il commissario straordinario della Federazione catanzarese, Ernesto Magorno, e con alti vertici di Partito e ovviamente con il candidato sindaco, Enzo Ciconte.

La riunione di ieri sarà ripetuta e allargata nei prossimi giorni di questa settimana. Una patata bollente ci sarebbe. I quattro consiglieri uscenti – Lorenzo Costa, Vincenzo Capellupo, Franco Passafaro e Sabatino Nicola Ventura –hanno dato la loro disponibilità a candidarsi e di preferenza hanno una collocazione nella lista del Partito. Non v’è dubbio che sono quattro candidature forti e la presenza in una stessa lista - quella ufficiale del Pd, s’intende - potrebbe scoraggiare altri elementi portatori di voti a candidarsi nella lista Pd.

Una "federazione" con Abramo

Per il centrodestra, invece, è stato presentato il progetto "Federazione Popolare", il soggetto politico che riunisce le forze centriste e ha l’obiettivo di semplificare il quadro politico mettendo fine alla frammentazione dell’area di centro, farà il suo esordio anche alle prossime elezioni amministrative del capoluogo grazie all’intesa raggiunta tra il Nuovo Cdu di Mario Tassone, Alleanza per Catanzaro degli assessori uscenti Franco Longo e Filippo Mancuso e con il movimento Realtà popolare di Andrea Critelli.

I dettagli dell’intesa politica, che si sostanzierà nella formazione di una lista a sostegno della ricandidatura di Sergio Abramo, sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa che si è svolta a Palazzo de Nobili e a cui hanno preso parte Mario Tassone, Vito Bordino, Giacomo Muraca e Giuseppe Calabretta del Cdu, l’assessore Franco Longo e il responsabile del movimento Realtà popolare Andrea Critelli. È toccato al segretario provinciale del Cdu, Bordino, chiarire che «la federazione popolare non è un semplice accordo elettorale ma rappresenta la costruzione di un progetto politico di lunga gittata che vedrà le formazioni centriste dialogare anche in proiezione dei futuri appuntamenti elettorali».

Fiorita e il progetto per Catanzaro

Il candidato sindaco di "Cambiavento", Nicola Fiorita, presenta invece un progetto per rilanciare il capoluogo calabrese. L'obiettivo di Catanzaro Smart City è quello di innovare il modello di mobilità per una città più vivibile.  

L’incontro è in programma venerdì 28 aprile, alle ore 18, al Musmi di Catanzaro (Parco della Biodiversità). Il confronto, organizzato a sostegno della candidatura a sindaco di Nicola Fiorita, abbraccerà i temi della mobilità, del verde urbano, delle risorse idriche, dell’energia, dei rifiuti e degli animali domestici. A spiegare come far diventare davvero Catanzaro una smart city - si legge in un comunicato stampa del movimento civico “Cambiavento” - ci saranno Lorenzo Bertuccio (Presidente dell’associazione Euromobility), Massimo Ciuffini (Direttore Area Mobilità Sostenibile della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile) e Giuseppe Dodaro (esperto di Politiche ambientali).

Le conclusioni saranno di Nicola Fiorita, candidato a sindaco per la città di Catanzaro con le liste Cambiavento, Insieme per Fiorita e Catanzaro 1594.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?