Salta al contenuto principale

Regione, Mario Oliverio si ricandida alla presidenza

Annuncio davanti ai sindaci: «Non mi tiro indietro»

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il presidente Mario Oliverio
Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

LAMEZIA TERME (CATANZARO) - Mario Oliverio si ricandida. L'annuncio ufficiale è arrivato in serata, quando il presidente della Regione ha concluso l'assemblea degli amministratori locali convocata a Lamezia Terme da vari sindaci. 

Oliverio ha usato parole di forte convincimento: «Assumo con voi l'impegno di continuare il lavoro e lo faccio con la consapevolezza che servire la nostra terra per proiettarla nel futuro e dev'essere un impegno collettivo».

«Il nostro impegno - ha proseguito Oliverio - è quello di lavorare insieme per andare oltre, perché in questa fase caratterizzata da vulgate populiste e demagogiche abbiamo bisogno dell'unità delle forze sane, abbiamo bisogno che si mettano da parte le magliette e si costruisca un fronte con un unico obiettivo: prima i tutto la Calabria, prima di tutto i calabresi e il futuro dei calabresi. E dobbiamo allargare il campo: su questa linea - ha rilevato il presidente della Regione - non ci sono chiusure, l'unica discriminante sarà il contrasto alla criminalità organizzata, alla corruzione, al malaffare. Il resto è un campo aperto a tutti i calabresi, ai professionisti, agli imprenditori, a chi ama la Calabria. E chi ama la Calabria non può tirarsi. E io, per amore per la mia terra, non mi tiro indietro. Viva la Calabria che non ritorna indietro, e - ha chiuso Oliverio - andiamo avanti insieme». 

Prima di iniziare l'assemblea promossa a Lamezia Terme, Oliverio aveva detto: «I sindaci hanno assunto un'iniziativa sulla base di un documento che esprime una valutazione positiva sul governo della Regione in questi anni, sul percorso che è stato avviato, e questo non può che fare piacere perché noi abbiamo scelto i territori e i Comuni come interlocutori fondamentali per far uscire la Calabria dalla palude in cui era stata spinta e per costruire una prospettiva diversa di crescita, lavoro e recupero di credibilità. I primi risultati di questo percorso che abbiamo avviato si vedono, ora bisogna spingere in avanti perchè questo percorso ha bisogno di uno sforzo corale e - ha spiegato il presidente della Regione - i sindaci in questo lavoro sono stati in prima linea».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?