Salta al contenuto principale

Sanità, finisce l'esperienza del commissario Scura

In Calabria arriva un generale dei Carabinieri

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il generale Saverio Cotticelli
Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

CATANZARO - Finisce l'epoca di Massimo Scura quale commissario ad acta della sanità calabrese. Il Consiglio dei Ministri dovrebbe decidere già domani sera la nomina del suo successore, ponendo la parola fine ad uno dei periodi più complessi del sistema sanitario, tenuto conto anche dei diversi scontri con il presidente della Regione, Mario Oliverio.

Sul successore di Scura c'è una base di accordo nella maggioranza "gialloverde". Il nome è quello di Saverio Cotticelli, generale dell'Arma dei Carabinieri già impegnato in delicati incarichi nella pubblica amministrazione. Nessuna ufficialità sul nome dell'alto ufficiale, ma le indicazioni sono univoche e non ci sarebbero divergenze.

Cotticelli potrebbe contare anche su una grande esperienza nel settore della sanità, avendo anche guidato il Nucleo antisofisticazione (Nas) che vigila anche sui sistemi sanitari. Un curriculum di tutto rispetto, con incarichi di primo piano nell'Arma dei Carabinieri, compreso la guida di alcuni Comandi Legione, delle Unità mobili e specializzate e del Cocer interforze. Lo scorso mese di ottobre, il generale Cotticelli, 56 anni e campano di origine, è stato nominato comandante della Legione Carabinieri Lazio.

Alla lunga carriera militare si abbina poi l'esperienza maturata con incarichi in ruoli apicali della publica amministrazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?