Salta al contenuto principale

Commissariamento della Sanità, la Regione passa all'attacco

La giunta Oliverio si appella alla Corte Costituzionale

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Mario Oliverio
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

CATANZARO - Il presidente della Regione Mario Oliverio non ci sta alla decisione del Governo di proseguire nel commissariamento della Sanità Calabrese (LEGGI LA NOTIZIA) con la sostituzione del commissario Massimo Scura al cui posto è stato nominato il generale dei Carabinieri Saverio Cotticelli coadiuvato dal subcommissario Thomas Schael.

SCOPRI I CONTENUTI SUL COMMISSARIAMENTO DELLA SANITÀ CALABRESE

È così la Giunta regionale della Calabria, riunita oggi pomeriggio a Catanzaro sotto la presidenza di Mario Oliverio, «ha deliberato di sollevare conflitto di attribuzione dinanzi alla Corte Costituzionale nei confronti della deliberazione del Consiglio dei Ministri del 7 dicembre scorso con cui è stata disposta l’ulteriore prosecuzione dell’istituto del commissariamento statale per i disavanzi del sistema sanitario».

A darne notizia è un comunicato dell’ufficio stampa dell’esecutivo che puntualizza altresì che «la decisione è stata assunta in coerenza con quanto rappresentato dal Presidente della Regione ai Governi nazionali negli ultimi anni».

Nelle scorse ore il governatore Oliverio aveva aspramento criticato la decisione del Governo (LEGGI LA NOTIZIA) annunciando possibili azioni anche in collaborazione con le altre Regioni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?