Salta al contenuto principale

Il ministro Danilo Toninelli in visita in Calabria

«Massima priorità ad una regione tanto importante»

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Toninelli al suo arrivo in Calabria
Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

CATANZARO - «La mia presenza in Calabria è per dare massima priorità ad una regione tanto importante. Da lombardo dico che l’Italia non può crescere senza la Calabria e senza il Sud. E da dove partiamo? Dalle partire infrastrutture. Il Ponte Morandi risale agli anni ’50, oggi è in costante manutenzione, l’obiettivo che dobbiamo ottenere è di non limitare il traffico».

È quanto ha affermato il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, nella prima tappa della due giorni calabrese, in prossimità del cantiere aperto sotto il viadotto Morandi, accolto dal sindaco di Catanzaro, e presidente della Provincia, Sergio Abramo, e dal prefetto Francesca Ferrandino, oltre al questore Amalia Di Ruocco e altre autorità militari e civili. Presenti anche i parlamentari Paolo Parentela e Silvia Vono. La delegazione della dirigenza di Anas guidata dal responsabile del coordinamento regionale, Giuseppe Ferrara, ha assicurato al ministro che la viabilità sul viadotto simbolo del Capoluogo di regione dovrebbe tornare regolare, e quindi aperta anche al traffico pesante e senza vincoli, entro un anno e mezzo.

 «La statale 106 - ha aggiunto Toninelli - desta molte preoccupazioni. Dispiace che vada avanti da così tanti anni sapendo quanto il territorio e le attività economiche e commerciali abbiano bisogno di questa infrastruttura. Gli stanziamenti sono stati fatti, è fondamentale adesso fare tutto nella legalità così come è fondamentale fare tutto nel rispetto dell’ambiente».

Toninelli ha detto che «si sta lavorando per cercare di migliorare una situazione che non non è più accettabile. In questi sei mesi da ministro - ha aggiunto - ho ricevuto tantissime segnalazioni. Più ne ricevo e più aumentano le preoccupazioni. Certo dobbiamo migliorare una situazione che evidentemente non è più accettabile». 

Il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli, accompagnato dalla senatrice Silvia Vono, ha poi fatto tappa a Soverato dove ha incontrato amministratori del territorio e rappresentanti delle associazioni. Dopo un breve intervento pubblico, si è confrontato con i dirigenti regionali dell'Anas e il vice presidente della Regione Calabria Francesco Russo per il passaggio di competenza di alcune strade provinciali ad Anas. Quindi ha affrontato, con alcuni amministratori della provincia di Vibo e lo stesso presidente della Provincia Salvatore Solano, la questione relativa alla strada provinciale interrotta nel comune di Joppolo. (Ha collaborato Dario Macrì)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?