Salta al contenuto principale

Elezioni regionali, Forza Italia "blinda" Occhiuto

I vertici del partito chiudono ogni diversa ipotesi

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Mario Occhiuto
Tempo di lettura: 
1 minuto 42 secondi

COSENZA - Nei giorni in cui nel centrosinistra si è riaperta la discussione sulla possibile ricandidatura di Mario Oliverio, Forza Italia "blinda" la corsa di Mario Occhiuto a presidente della Regione.

Nel corso di una riunione di dirigenti del partito a Piano Lago, sono stati Jole Santelli, coordinatrice regionale del partito, Roberto Occhiuto, vice capogruppo alla Camera, e il commissario provinciale di Cosenza e consigliere regionale Gianluca Gallo, a chiudere ogni altra ipotesi: «Forza Italia - hanno detto - guiderà il centrodestra alla vittoria, alle prossime elezioni regionali con Mario Occhiuto».

La necessità di spingere la candidatura di Occhiuto«Siamo impegnati ogni giorno - ha detto Roberto Occhiuto - a contrastare questo Governo anomalo che ha completamente dimenticato il Sud, lasciandogli solo una misura assistenziale e senza sbocchi professionali. Un Governo che è isolato dall’Europa e che sta provocando, ogni giorno, disastri all’economia e alla coesione sociale».

«Siamo convinti - ha sostenuto Gallo - di essere la giusta alternativa al centrosinistra che ha portato la regione agli ultimi posti di tutti gli indicatori economici e di crescita».

«Siamo la regione con più tesserati d’Italia in proporzione - ha detto Santelli - a conferma dell’entusiasmo che da più tempo è stato riacceso nel popolo moderato. Il Savuto ha una funzione strategica che deve essere coordinata con il capoluogo attraverso una programmazione efficiente. L’Esecutivo gialloverde non ha un progetto per il Meridione e non ce l’ha per il Paese e naviga a vista in un’autoreferenzialita senza alcun significato».

«La strada che ci porterà a riconquistare la Regione - ha sostenuto ancora Santelli - sarà compiuta insieme a dirigenti, militanti, cittadini e chi pensasse di lanciare un’opa su di noi rimarrà deluso, perché gli elettori sapranno indicare in Forza Italia e nel suo gruppo dirigente il partito di riferimento sin dalle prossime europee. C'è entusiasmo tra i nostri militanti che vedono un partito vivo e forte. La presenza di Berlusconi sarà il sigillo di una grande risalita di consensi e la Calabria sarà protagonista di questa stagione».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?