Salta al contenuto principale

Saluto romano, il candidato sindaco Limardo smentisce

«Ho solo salutato i presenti, come possono testimoniare»

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il candidato sindaco del Centrodestra Maria Limardo
Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

VIBO VALENTIA - Prima aveva sminuito il gesto e adesso lo nega categoricamente. Il candidato sindaco del centrodestra per il comune di Vibo Valentia, Maria Limardo puntualizza così la sua posizione riguardo la ricostruzione secondo cui durante una conferenza stampa avrebbe salutato con il saluto romano il nipote del duce Caio Giulio Cesare Mussolini (LEGGI): «Io non ho fatto nessun saluto romano. Smentisco categoricamente la ricostruzione fatta, ho solo salutato i presenti come gli stessi possono testimoniare».

Maria Limardo, il candidato sindaco di Vibo Valentia, smentisce, dunque, il gesto e rileva: «Sono saldamente ancorata ai valori della democrazia – chiarisce –. Nei miei confronti attacchi strumentali, ai quali non intendo dare seguito».

Dichiarazioni, queste della Limardo, che però appaiono in contraddizione però rispetto a quanto affermato dalla stessa alla nostra testata, a margine della conferenza stampa alla presenza del nipote di Benito Mussolini, parlando di «goliardata», quindi non smentendo immediatamente il gesto, e rilevando come «sia nota la mia appartenenza alla destra sociale, la mia storia politica. Mia nonna - aveva aggiunto - è stata segretaria del Fascio».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?