Salta al contenuto principale

Ecco i nomi in pole per la giunta comunale di Vibo

Martedì si terrà il primo consiglio dopo le elezioni

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
L'insediamento del sindaco Maria Limardo
Per approfondire: 
Tempo di lettura: 
1 minuto 45 secondi

VIBO VALENTIA – E' stato fissato a martedì 18 giugno prossimo il primo consiglio comunale dopo le elezioni del 26 maggio scorso che hanno visto la vittoria al primo turno del sindaco Maria Limardo, sostenuta da una coalizione di centrodestra, tra liste civiche e simboli ufficiali di partito.

LEGGI L'INSEDIAMENTO DEL SINDACO LIMARDO

L'assemblea cittadina si riunirà alle ore 16 nell'aula sita al primo piano dei palazzo Luigi Razza e vedrà quali punti all'ordine del giorno, l'esame della condizione degli eletti e la relativa convalida, il giuramento del primo cittadino, la presa d'atto della comunicazione di quest'ultimo della nomina dei componenti del suo esecutivo e del suo vice, l'elezione del presidente del Consiglio e dei due suoi vice, l'elezione della commissione elettorale comunale e infine le comunicazioni agli schieramenti nel consesso e la designazione dei rispettivi capigruppo. E per quanto concerne la giunta, sono ore calde, quelle che precedono la formazione della nuova squadra.

I nomi sono quelli che ormai circolano da giorni in città: quelli dati praticamente per sicuri sono quelli di Maria Nardo, docente di economia all’Università della Calabria, che dovrebbe ottenere un ruolo da assessore al Bilancio; Domenico Primerano, già segretario generale alla Provincia di Catanzaro, in pole position per l’assessorato al Personale; Giovanni Russo, ingegnere, indicato per la delega ai Lavori pubblici da Città Futura. Quest’ultimo gruppo potrebbe puntare anche ad un altro assessorato con l’avvocato Gaetano Pacienza, ma resta un’incognita sulla delega. Le indiscrezioni parlano anche dell’architetto Giacomo Consoli all’Urbanistica, di Pasquale Barbuto ai Fondi comunitari e di Vincenzo Bruni o Rino Putrino allo Sport.

Per le Politiche sociali si pensa ad Antonello Fuscà, coordinatore di FdI, che già durante l’amministrazione D’Agostino aveva ricoperto la medesima carica. Ad occupare lo scranno alle spalle del sindaco, invece, potrebbe essere Pino Muratore, già consigliere comunale durante scorsa consiliatura in quota Forza Italia.

Il vicesindaco sarà una persona di particolare fiducia del sindaco, ma sia sul nome che sulla delega ci sono voci contrastanti. Resta da scoprire anche chi andrà a guidare l’assessorato all’Ambiente, settore delicato dove si registrano problematiche importanti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?