X
<
>

Il vicesindaco di Fuscaldo Paolo Cavaliere e Luca Morrone

Tempo di lettura 2 Minuti

PRIMA infornata di segretari particolari e autisti per assessori, vice presidente e gruppi consiliari della Regione Calabria. Si tratta di collaboratori quasi tutti estranei alla pubblica amministrazione. Volti per lo più noti della politica a vari livelli, tra amministratori locali e “portatori di voti” o parenti di questi ultimi. New entry ma anche riconferme, anticipate in tempi meno sospetti attraverso selfie e mielose “carezze” a mezzo Facebook già in tempi di campagna elettorale regionale.

Ma andiamo con ordine. Subito un chiarimento: «Tra il collaboratore ed i consiglieri regionali della Calabria, nonché i titolari di strutture speciali non esiste legame di parentela in linea retta o collaterale, né di affinità entro il terzo grado, né legame di coniugio».

Il consigliere e vice presidente Luca Morrone, figlio del più famoso Ennio, si è subito circondato di una nutrita squadriglia di segretari e autisti. Il vice sindaco di Fuscaldo, Paolo Cavaliere, tra i più rampanti sponsor elettorali e infaticabile produttore di selfie, è stato uno dei più convinti ingaggi: “Conferimento incarico di responsabile amministrativo al 50% del vicepresidente del Consiglio regionale con decorrenza 6.4.2020. Per lui 20.386,32 euro annuali. Morrone ha poi nominato due segretarie, sempre al 50%: Sandra Serpa, paolana, e Annalisa Torbilio, cosentina. A entrambe – legate politicamente al Morrone per interposte persone – sono stati destinati euro 15.516,25 a testa di partenza, ossia in riferimento al 2020. Ma non è tutto. E’ stato ingaggiato anche Santo Serra di Cosenza a 16.737,00 euro annuali, mentre Morrone ha autorizzato l’assegnazione presso la sua struttura speciale, in qualità di componente interno, di Stefania Catalano, dipendente del Consiglio regionale della Calabria, con 9.542,85 euro di partenza a titolo di spese di missione. E poi, ancora, due autisti, sempre tra i fedelissimi della campagna elettorale: Francesco Piazza, con un trattamento economico pari a 14.353,44 euro annuali e Williams Verta, anche lui con 14.353,44 euro annuali.

Ed ora il consigliere regionale cetrarese Giuseppe Aieta, che ha nominato il cetrarese Francesco Martilotta (classe ‘52), in qualità di segretario particolare, riconoscendo allo stesso 20.386,32 euro annuali, nonché il più famoso sindaco di Acri Pino Capalbo, incaricato quale collaboratore esperto al 50 per cento. A quest’ultimo verrà riconosciuto un trattamento economico pari a euro 16.737,00 annuali. Aieta ha poi attivato il “comando” a favore di Simona Cangelosi, nativa di Cetraro, dipendente della Giunta regionale: “prenotazione spesa per 12 mesi presso la Struttura Speciale” ed oltre 4mila euro di indennità di missione.

Il consigliere comunale paolano, Graziano Di Natale, al momento ha nominato solo un autista: Pierluigi De Luca (già suo consulente al Comune di Paola), riconoscendo allo stesso 14.353,44 euro annuali.

Il consigliere Domenico Bevacqua, invece, ha scelto Gianpaolo Grillo (20.386,32 euro annuali), mentre l’assessore regionale Gianluca Gallo ha designato quale responsabile amministrativo della sua struttura Antonio Biagio Faragalli, e segretari particolari Pino Dell’Armi e Francesco Chiaravalle.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares