X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

Elezioni regionali, ecco le intenzioni di voto dei calabresi per il futuro governatore, fotografia al 9 e 10 gennaio. Ma sull’esito della competizione pesano tra l’altro l’effetto liste (non c’è il voto disgiunto) e l’incognita degli indecisi, un bacino in cui pescare consensi nelle prossime due settimane.
Le priorità percepite dai calabresi? Lavoro e sanità


COSENZA – Non c’è nulla di scontato sull’esito elettorale di queste regionali 2020. Questo, almeno, è il risultato del sondaggio realizzato da System Data e TI&SI per conto del Quotidiano del Sud che sconfessa chi pronosticava una vittoria con larghissimo margine del centrodestra.

La nota metodologica potete leggerla in basso, il risultato finale parla, invece, come potete leggere nella grafica in alto (CLICCA QUI PER VISUALIZZARE LA GRAFICA INGRANDITA), di un testa a testa sostanziale fra i due candidati Jole Santelli (centrodestra) e Pippo Callipo (centrosinistra), con la prima in vantaggio di poco meno di due punti percentuali, ma con una forchetta appunto di due punti. Risultato lusinghiero per Carlo Tansi (candidato civico) che arriva fra il 15 e il 19%; ultima piazza invece per il candidato dei 5 Stelle, Francesco Aiello che si ferma fra l’8 e il 12%.

Callipo ha la sua roccaforte nella provincia di Reggio Calabria dove l’intenzione di voto arriva ad una forbice fra il 38 e il 42%, mentre la Santelli sfonda soprattutto nella provincia di Cosenza con una forbice fra il 39 e il 43%.

(CLICCA QUI PER ACQUISTARE L’EDIZIONE DIGITALE DE IL QUOTIDIANO DEL SUD CON TUTTI I DATI COMPLETI DEL SONDAGGIO)

Omogeneo, invece, il risultato per il grillino, il docente dell’Unical Aiello, che non ha una circoscrizione in cui sfonda rispetto alle altre. Il candidato civico, Tansi, invece, sembra molto presente nella circoscrizione che comprende le province di Catanzaro, Vibo e Crotone con una forbice che va dal 20 al 24%.

L’INTENZIONE DI VOTO E L’EFFETTO TRASCINAMENTO DELLE LISTE

Va segnalato, però, che la rilevazione effettuata fa riferimento all’intenzione di voto rispetto al singolo candidato governatore. Non è stato quindi considerato l’effetto trascinamento delle liste che ha un grosso peso visti i meccanismi del sistema elettorale calabrese. Le regole del gioco, infatti, non prevedono il voto disgiunto (cioè votare il candidato consigliere di una lista e il candidato presidente di un’altra) e, soprattutto, comportano che il voto dato al singolo candidato venga automaticamente attribuito al candidato presidente collegato anche se non espresso. Se consideriamo che il centrodestra con la Santelli mette in campo sei liste, il doppio di quelle a disposizione di Callipo fermo a tre, ecco che il risultato finale può cambiare ampliando il vantaggio della deputata Azzurra.


NOTA METODOLOGICA

Sondaggio politico elettorale realizzato da System Data e TI&SI per conto di Eps Srl/Il Quotidiano del Sud con metodo di campionamento di scopo a due fasi con tecnica CATI su 1.158 casi utili estratti casualmente dall’intera popolazione calabrese avente diritto al voto (iscritti nelle liste elettorali) con controllo delle variabili di stratificazione per sesso, età e comune di afferenza. Sul totale dei casi, al livello di significatività del 95%, è compresa tra il +/-1,96. Giorni di rilevazione: 09-10 Gennaio 2020.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares