X
<
>

Luigi De Magistris, attuale sindaco di Napoli

Tempo di lettura < 1 minuto

NAPOLI – “Dal punto di vista politico sono sempre più convinto di sciogliere positivamente la riserva. Tra domenica e lunedì scioglierò definitivamente la riserva. Se dovessi accettare sarebbe nel solco di una coalizione civica al di fuori degli schieramenti tradizionali a cui la politica ci ha abituato”.

Lo ha annunciato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a margine della presentazione del rimpasto di giunta, relativamente alla possibilità di candidarsi come presidente della Regione Calabria.

“La sollecitazione mi è venuta dal basso e mi sento profondamente legato alla Calabria, ci sono andato da quando avevo sette anni, fino a quando ne ho avuti 22. Ci sono stato 9 anni come pubblico ministero – ricorda il primo cittadino napoletano – , e ci torno spesso. Ho affetti molto cari cominciando da mia moglie. Penso che questa sfida abbi elementi di similitudine, fatte le debite differenza, con ciò che accadde a Napoli 10 anni fa”.

“In Calabria c’è grande voglia di rinascita da parte di associazioni, reti civiche, militanti, amministratori locali e desiderio di lottare per i diritti, la giustizia, l’ambiente e contro le mafie – ha concluso l’attuale sindaco di Napoli – e se guardiamo a quello che è accaduto in Calabria negli ultimi mesi dalla sanità agli arresti e agli intrecci tra criminalità, politica e istituzioni, ci sono tutti gli ingredienti per una sfida difficilissima e complicata e che impone dei sacrifici”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares