X
<
>

Il segretario del Pd Letta a tavola con Amalia Bruni, Enza Bruno Bossio e altri esponenti del partito

Tempo di lettura 2 Minuti

Era inevitabile. Prima o poi lo scontro fra Luigi de Magistris ed Enza Bruno Bossio doveva succedere. Ed è successo.

È bastata una foto a dare l’innesco alla bagarre fra i due personaggi che si conoscono da anni e fra cui certo non corre buon sangue, per via di alcune indagini giudiziarie condotte dall’allora pubblico ministero di Catanzaro.

La foto, sulla sua pagina Facebook, l’ha pubblicata de Magistris, candidato governatore in Calabria, alla guida di un gruppo civico, tendente a sinistra. Lo scatto ritrae la candidata Pd-M5s, la scienziata Amalia Bruni, a tavola con il segretario nazionale dem, Enrico Letta (ieri in Calabria) ed Enza Bruno Bossio, deputata calabrese del Pd.

In mezzo una torta, che avrebbe offerto Carlo Tansi, leader di Tesoro di Calabria. «La Bruni con la Bruno Bossio con in mezzo Letta, con a tavola la torta di Tansi. Senza parole, basta la fotografia» scrive l’ex pm commentando il suo post.

E non si è fatta attendere la replica della Bruno Bossio. «Povero sindaco di Napoli – scrive la deputata sul suo profilo Fb – è talmente ossessionato da me che si tradisce definitivamente dimostrando che nel 2006 non perseguiva il reato ma la persona. Anche perché del reato non c’è traccia visto che sono stata assolta con sentenza passata in giudicato perché il fatto non sussiste! Sono gli ultimi strepiti di un amministratore che ha portato la sua città al fallimento».

Rimane da capire se la torta, a cui fa riferimento de Magistris, l’abbia davvero offerta Carlo Tansi, sceso dal “tandem” guidato dall’ex pm e che oggi si ritrova a fianco della scienziata Bruni.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA