X
<
>

Wanda Ferro e Roberto Occhiuto

Condividi:

PRIMA l’appello poi l’annuncio. Roberto Occhiuto chiude in poche ore il nodo Fratelli d’Italia completando quel percorso di unità del centrodestra in vista delle elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale e l’elezione del presidente della Giunta auspicato fin dal principio e messo in crisi per problemi nei rapporti di forza tra i partiti più nazionali che locali.

Il candidato a presidente, infatti, aveva diramato una nota in cui precisava come «il centrodestra è unito in tutta Italia, e la nostra area politica è maggioranza nel Paese.    Governiamo 14 Regioni e ci presenteremo con candidati unitari in tutte le partite chiave delle elezioni amministrative».

Da ciò appariva inevitabile per Occhiuto che anche in Calabria la linea da seguire fosse quella dell’unità: «Sono sicuro che la nostra coalizione sarà coesa e compatta anche in Calabria. Abbiamo già 7-8 liste strutturate, rinnovate, e di grande qualità, ma l’apporto di Fratelli d’Italia ci consentirebbe di primeggiare con ancor più vigore e di dare alla Regione un governo forte e determinato».

Puntualizzando anche che «in Calabria non abbiamo mai avuto alcun problema ed anzi con Wanda Ferro c’è un rapporto positivo e consolidato. Giorgia Meloni e i suoi dirigenti hanno sempre agito con coerenza, nell’interesse degli elettori di centrodestra e dei territori».

Quindi l’appello «FdI – sosteneva Occhiuto – mi sostenga convintamente nella sfida per la conquista della presidenza della Calabria e riprenda al nostro fianco la campagna elettorale, che mai abbiamo interrotto in queste settimane. Insieme, uniti, possiamo vincere alla grande e lavorare nei prossimi cinque anni per cambiare davvero una regione bellissima e dalle immense potenzialità».

Passano poche ore ed è lo stesso Roberto Occhiuto a dare l’annuncio ufficiale: «Fratelli d’Italia ha confermato il suo appoggio alla mia candidatura. Non ho mai avuto dubbi sulla lealtà degli alleati. Il centrodestra unito è un bene non solo per la Calabria, ma per tutto il Paese».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA