X
<
>

L'urna per le elezioni regionali

Condividi:

SI eleggono 29 consiglieri tra i più votati nelle liste. Cui si aggiungono il presidente che vince e il candidato presidente che si piazza secondo

Per le assegnazioni dei seggi vengono premiate le liste che superano il quattro per cento e le coalizioni che superano l’otto.

Due terzi dei seggi sono assegnati con metodo proporzionale nelle tre circoscrizioni.

CALABRIA NORD E’ la provincia di Cosenza che assegna nove scranni

CALABRIA CENTRO Dalle tre province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia sceglie otto consiglieri

CALABRIA SUD La provincia di Reggio Calabria porta in Consiglio regionale sette seggi

Un terzo dei seggi sono assegnati con metodo maggioritario alle liste che sostengono il presidente eletto qualora queste non raggiungano il 50% dei seggi  nel proporzionale. Se invece la coalizione raggiunge o supera il 50% dei seggi, è previsto un premio di maggioranza diminuito di 3 seggi. Se la coalizione vincente non raggiunga i 16 seggi (il 55%) è prevista l’attribuzione di seggi aggiuntivi togliendoli da quelli attribuiti alle liste di opposizione.

Da questa elezione in Calabria vige la doppia preferenza di genere. Se un elettore sceglie di assegnare due voti di preferenza alla lista da lui considerata, deve votare un uomo e una donna. Senza questa opzione la seconda preferenza viene annullata.

La scheda elettorale è unica. Vi trovate stampato il nome e cognome del candidato presidente, i simboli delle liste che lo sostengono, e le due righe dove scrivere le eventuali due preferenze.

Si può votare solo il candidato presidente, per il candidato presidente e una lista collegata, solo una lista collegata (in voto viene assegnato anche al presidente).

Non è previsto il voto disgiunto come alle comunali.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA